Regolamento

Svolgimento del gioco

Nella variante piatto il banchiere stabilisce il rischio massimo e ha la possibilità di vincere una somma assai maggiore (al limite potrebbe raddoppiare il piatto ad ogni puntata). Nella variante classica, invece, il banco, deve essere in grado di pagare la possibile perdita massima che è pari a: numero giocatori di punta x puntata massima (senza considerare eventuali pagamenti doppi). Il banco deve quindi avere un grosso credito a disposizione per fare il banco e può vincere al massimo la somma che può perdere (se vincesse contro tutti in presenza di tutte puntate massime). Per le caratteristiche sopra illustrate la variante piatto è più adatta al gioco on line. Per questo motivo le regole base verranno illustrate per questa variante salvo poi specificare le differenze della variante classica. I tornei di Sette e mezzo saranno proposti solo nella variante piatto. Durante i tornei di sette e mezzo, se nello stesso giro due giocatori sono eliminati dallo stesso banchiere, si classifica prima colui il quale, prima di essere eliminato, aveva il numero maggiore di chips.

Designazione del banchiere

Il "banchiere" (o più semplicemente "banco") è il giocatore che da le carte, gli altri giocatori giocano contro il banchiere e sono detti giocatori di punta (o più semplicemente "punta"). Il banchiere viene selezionato tra i giocatori seduti al tavolo che non sono in stato di sit out con le seguenti regole:

  • a inizio partita:
[p]viene data una carta per volta a tutti i giocatori, partendo da un giocatore stabilito casualmente. Il banchiere designato è il giocatore che riceve la matta";

  • durante la partita:

al termine di un giro di banco, il banco spetta al giocatore alla destra del banchiere con un'unica eccezione: se il giocatore a cui spetterebbe il banco si è appena seduto al tavolo, cioè se non ha ancora effettuato almeno una puntata, il banco passa al giocatore successivo;

Alla ripresa di una partita interrotta per mancanza del numero minimo di giocatori:
  • il banco spetta al primo giocatore ad essere di turno tra quelli che erano presenti al momento dell'interruzione,
  • se nessun giocatore presente al momento dell'interruzione è ancora al tavolo, il banco viene stabilito come a inizio partita.
Accettazione del banco

Per accettare il banco il giocatore deve indicare l'importo del "piatto". Tale importo deve essere almeno uguale all'importo minimo previsto, con un'unica eccezione: se un giocatore ha un credito residuo inferiore alla posta minima può fare il banco con tutto il credito residuo ("all in").

Rifiuto del banco

Nei tornei il banco non può essere rifiutato: se il giocatore a cui spetterebbe il banco è in sit out al momento della puntata o se va in sit out perché non comunica l'accettazione nel tempo massimo stabilito perde senza giocare un importo pari al piatto minimo /2 o, se non avesse a disposizione tale importo, tutto il suo credito residuo. Questo importo viene suddiviso tra tutti i giocatori seduti al tavolo. Se il sit out si verifica dopo aver puntato, il sistema giocherà "alla regola" per il banco.

I giocatori di punta

Nei tornei tutte le punte sono obbligate a giocare piazzando almeno la puntata minima. Se la punta si trova in sit out al momento della puntata perde automaticamente (senza giocare) la metà della puntata minima (che va al banco). Se il sit out si verifica dopo aver puntato il sistema giocherà "alla regola" per la punta.

Distribuzione delle carte - le decisioni della punta e del banco

Dopo il mescolamento delle carte, viene data una carta coperta al primo giocatore di punta alla destra del banchiere e una carta coperta al banchiere.

Il giocatore di punta, dopo aver preso visione della sua carta, può decidere se:

  • tirare: nel qual caso gli verrà data una carta scoperta, oppure
  • stare: nel qual caso il gioco passerà al banco.

Se il giocatore di punta tira e sballa (cioè totalizza un punteggio superiore a 7 ½) perde senza che il banco debba giocare. Il banchiere, dopo aver scoperto la sua carta, deve a sua volta decidere se stare o tirare con l'obiettivo di uguagliare o superare il punteggio della punta di cui conosce le eventuali carte tirate ma non la carta iniziale che rimane coperta.

Chi vince tra banchiere e giocatore di punta

Il vincitore tra il banchiere e il giocatore di punta è cosi stabilito:

  • se il giocatore di punta sballa vince il banchiere, altrimenti
  • se il banchiere sballa vince la punta, altrimenti
  • vince chi ha il punteggio più alto,
  • a parità di punteggio vince sempre il banchiere senza eccezioni (anche se la punta ha realizzato un Sette e Mezzo con sole due carte e anche se queste due carte sono la matta e il sette di denari e il banco realizza un Sette e Mezzo con più carte).
Pagamento delle vincite

Il giocatore di punta incassa subito la vincita prelevandola dal piatto.Il banco incassa il piatto residuo dopo aver giocato con l'ultimo giocatore di punta.

Mescolamento delle carte

Le carte vengono mischiate nei seguenti casi:

  • a inizio partita per decidere il primo giocatore di banco,
  • ad ogni inizio banco

se durante il banco esce la matta, le carte vengono mescolate al termine della mano.

Tutorial

CHAT A 2

Chatta con chi vuoi in privato

REGALI

Scegli il tuo regalo dal tavolo di gioco

FOTO e VIDEO

Pubblica i tuoi video e le tue foto
I prossimi tornei
Scala 40
21:00
Scala 40
10.000 click
Gratuito
Burraco a coppie
21:30
Burraco a coppie
2.000 click
Gratuito
Poker 5 carte
22:00
Poker 5 carte
Gratuito
Scopa
23:00
Scopa
800 click
Gratuito
Scala 40
Domani alle 9:00
Scala 40
800 click
Gratuito
Telesina
Domani alle 11:00
Telesina
800 click
Gratuito
Burraco a coppie
Domani alle 12:00
Burraco a coppie
Gratuito
Poker 5 carte
Domani alle 13:00
Poker 5 carte
800 click
Gratuito
Burraco 4 in 2
Domani alle 14:00
Burraco 4 in 2
Gratuito
Burraco
Domani alle 15:00
Burraco
800 click
Gratuito
Burraco
Domani alle 16:00
Burraco
Gratuito
Scopa
Domani alle 17:00
Scopa
800 click
Gratuito
Burraco a coppie
Domani alle 18:00
Burraco a coppie
800 click
Gratuito
Sette e mezzo
Domani alle 19:00
Sette e mezzo
800 click
Gratuito